Il sole dell’impero

Che fine ha fatto il professor Amaraco, esperto mondiale di fisica quantistica? E cosa ci fa su uno Zeppelin diretto verso Roma il suo collega d’oltralpe, professor Dauphin? Chi sono i gruppi terroristici che stanno scuotendo l’Europa e da dove proviene la futuristica tecnologia che consente loro di fuggire dopo ogni attentato? Chi è il misterioso energumeno baltico che si aggira silenzioso per la città, apparendo proprio sulla scena di uno dei loro crimini? Alla fine degli anni ’30 di un mondo ucronico, dove il Sacro Romano Impero è sopravvissuto al Medio Evo ed esiste ancora, il giovane giornalista Andrea Alcis e l’enigmatico Vertrago, capitano dell’esercito imperiale, in cerca delle risposte a tutti gli interrogativi, si ritroveranno al centro di un gioco tra potenze mondiali e forze arcane che li condurrà in un viaggio fino ai confini del mondo. E forse oltre.

Pagine
606
Codice ISBN
9788899564100
Prezzo
 21,00  17,00
Acquista online
Aggiungi al carrello

Rassegna stampa

Un romanzo europeo, senza essere europeista. Un romanzo che, nell’anno in cui l’Europa finanziaria si è fatta battere dall’Europa dei popoli, può assumere i connotati di un vero e proprio manifesto culturale.

Un mondo immaginario, per molti solo una fantasticheria, ma che potrebbe trasformarsi in uno strumento per rendere forti i vecchi sogni, non solo per immaginare ma per provare a pensare e realizzare un mondo nuovo.

Immaginate gli Anni ’30 di un mondo ucronico in cui il Sacro Romano Impero è sopravvissuto al Medio Evo ed esiste ancora, in cui i destini degli imperi si confondono con i grandi temi dello spirito e con le più rivoluzionarie questioni scientifiche. Tutto questo e molto altro è il romanzo “archeofuturista” d’esordio di Carlomanno Adinolfi, Il sole dell’Impero.

Con “Il Sole dell’Impero” Adinolfi esordisce nell’ambito della narrativa mitica più che fantastica, in cui rivivono le radici romane della nostra civiltà, come stringente alternativa alla decadente mondializzazione odierna.