Le ali di D’Annunzio

Il Volo su Vienna, le sortite su Pola, Trieste, Trento, il bombardamento su Cattaro. Sono solo alcune delle più celebri imprese aviatorie compiute da D’Annunzio. Il Vate, che non fu mai in possesso del brevetto di pilotaggio, partecipò in qualità di “osservatore”, oltre che di ideatore, fautore e protagonista principale.

A guidarlo tra le nuvole in queste azioni mirabolanti furono alcuni dei più prodi aviatori della storia d’Italia. Da Glenn Curtiss, che lo iniziò al volo, a Mario Calderara, da Ermanno Beltramo a Giuseppe Miraglia, fino a Luigi Bologna, Maurizio Pagliano, Luigi Gori, Natale Palli e Daniele Minciotti.
Ma l’Imaginifico strinse rapporti con decine di pionieri dell’aria. Di alcuni ne celebrò la memoria, di altri ne seguì le imprese con entusiasmo, di altri ancora ne rimase amico sincero oltre che ammiratore. Molti lo seguirono a Fiume.
La lunga storia d’amore tra D’Annunzio e il volo è fatta di colpi di scena, di incidenti, di tragedie e di rapporti umani sinceri. Il volume rappresenta così una sorta di tributo alla memoria di quanti rappresentarono l’ispirazione, l’entusiasmo e le ali del Vate.

A loro è dedicato questo libro, insieme alla memoria storica che tiene insieme i più grandi pionieri dell’ala tricolore, gli ingegneri, i meccanici, i progettisti, gli artisti, gli avventurieri che a più riprese sfidarono la sorte per non mancare l’appuntamento con una delle epoche più eroiche della storia d’Italia. Con disprezzo della morte, a braccia aperte verso l’orizzonte dell’immortalità.

Pagine
190
Codice ISBN
9788899564421
Prezzo
 18,00  15,00
Acquista online
Aggiungi al carrello